La terra

La terra d’origine e’ patrimonio dell’umanità; iscritta alla World Heritage List durante la 43^ Assemblea Unesco a Baku, l’area di Conegliano Valdobbiadene si estende su una fascia collinare situata a 50 km da Venezia e a circa 100 dalle Dolomiti ed è quella che oggi viene definita “La Strada del Prosecco e dei Vini”.

La viticoltura qui ha origini antichissime e la prima citazione scritta che fa risalire il Prosecco a questo territorio risale al 1772. Sin dall’introduzione della DOC, nel 1969, l’area storica di produzione è rimasta circoscritta a 15 comuni. Due di questi le danno il nome: Conegliano e Valdobbiadene, l’una la capitale culturale e l’altra cuore produttivo.

Si può facilmente intuire come un territorio eletto, così ricco di fascino e capace di custodire preziose tradizioni tra vallate e borgate di paesi sparsi qua e là, possa costituire un punto di riferimento della cultura vitivinicola.

La terra dove lo sguardo spazia tra versanti ripidi alternati a dolci pendii in cui dominano generosi i vigneti. E questo lembo unico, scrigno fortunato di sapori e cultura che profuma di vino, segna un punto d’arrivo dell’eccellenza italiana. Ed è proprio qui che nasce Prosecco De Giusti.